image

Champagne Jacquesson Rosé

Terres Rouges - Dizy 2009

image100% Pinot Noir in rosa. Vigneto molto esteso, di oltre 6 ettari, a bassa pendenza, posto al limitare del Cru tra Hautvillers e le prime propaggini della Montagne, caratterizzato da un suolo bruno-rossiccio, da cui il nome.

È stato piantato tra il 1971 e il 1993 parte a Pinot Noir e parte a Meunier. In passato questo champagne era frutto di entrambe le varietà, ma dal 2007 nasce da una sola una parcella (1 ettaro, per 11.500 piante) a Pinot Noir.

È un rosé de saignée, nel caso macerato per metà in cuve e poi fermentato interamente in tonneaux. Olfatto veramente attraente in quanto sfodera le note selvatiche e fruttate tipiche dei grandi vini da Pinot Noir.

È dunque bello, vivace, fresco, perfino elegante. Bocca perfettamente simmetrica, gustosamente secca, ma anche minerale a ricordarci che siamo pur sempre in Champagne.

Rispetto ad altri rosé di questa tipologia, ha il vantaggio di non scadere mai in un’eccessiva vinosità per rimanere sempre uno champagne, uno champagne di carattere, che ti conquista sorso dopo sorso anche per la sua capacità di distendersi con inusitata linearità fino al finale, ancora asciutto e con i ritorni tipici del Pinot Noir.
Inserisci nel carrello
Quantità / N.
flagHome×